Recupero crediti ECM: 31/12/2021 termine ultimo per mettersi in regola

Il triennio formativo ECM 2020-2022  è entrato nell'ultimo trimestre del secondo anno. Per il raggiungimento della quota di 150 ECM (100 per gli operatori che hanno operato durante l'emergenza pandemica Covid-19) del triennio in corso c'è anche l'ultimo anno a disposizione. Attenzione però alla possibilità fornita agli Operatori di mettersi in regola con il debito formativo 2014-2016 e 2017-2019, per questi due trienni ECM, infatti, inizialmente era stata stabilita come deadline per il recupero dei crediti la data del 31/12/2020 . Il termine è stato prorogato poi al 31/12/2021. Questa volta però non sembrano esserci all'orizzonte proroghe in vista. E' questo quello che è emerso dalle dichiarazioni  del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri rilasciate a Quotidianosanità. 

Sileri ha ribadito che questi ultimi 3 mesi del 2021 rappresentano l'ultimo lasso di tempo utile per recuperare i crediti formativi dei trienni precedenti; dal 2022 il sottosegreterio ha confermato che sono previsti controlli ed eventuali sanzioni, che potranno variare di grado in base al caso specifico. 

Alle dichirazioni di Sileri si aggiunge anche la lettera della FNOMCeO inviata ai 106 Presidenti degli Ordini provinciali dei Medici, in cui si ribadisce la necessità di ricordare ai propri iscritti il rispetto dell'obbligo formativo ECM. Nella lettera viene specificato il criterio del recupero dei crediti per i trienni precedenti.

Sarà possibile spostare i crediti maturati entro il 31/12/20219 al triennio 2014-2016, mentre quelli maturati entro il 31/12/2021 al triennio 2017-2019. 

Potrebbero interessarti anche...
Giovedì 31 Dicembre

SARS-CoV 2 nell’età evolutiva

Il Sars-Cov-2nell'età evolutiva è un tema ampiamente dibattuto in questi giorni proprio per le caratteristiche che l'infezione ...