Digitalizzazione di procedure odontoiatriche

Buongiorno, l'amico Walter Malorni mi ha chiesto di fare una relazione sul tema delle nuove tecnologie in odontoiatria. Oggi parleremo di digitalizzazione in procedure odontoiatriche, un tema molto attuale a livello tecnologico. L'odontoiatria è una branca chirurgica ed etimologicamente, chirurgia vuol dire lucrare con le mani e quindi ne deriva che la tecnologia che ha sempre accompagnato l'operatività manuale del dentista da molti anni a questa parte, è comunque un supporto.

Il concetto di digitalizzazione (in parole semplici), Tradurre le informazioni nel linguaggio dei computer,digitalizzare un suono, un'immagine o un testo significa trasformarli in una sequenza di numeri (Infatti il termine “digitalizzare” deriva dall'inglese “digit”, che vuol dire “cifra”). Quindi c'è un segnale che può essere archiviato o modificato con un computer, conservato più a lungo, o trasmesso a distanza in modo più efficiente che può essere inviato, archiviato e poi anche all'occorrenza modificato con un computer e può essere anche conservato a lungo è trasmesso a distanza.

Quindi si pone questo simpatico rapporto tra l'analogico tra analogico e digitale,che siamo ormai abituati a frapporre. L’analogico  è il metodo in cui c'è una quantità fisica che varia (per esempio l'intensità di un'onda audio) e viene rappresentata da un'altra (per esempio la tensione di un segnale elettrico). Un esempio, sono gli amplificatori integrati che avevano il display con gli aghetti che marcavano la potenza del suono in uscita. In questo sehnale analogico, l'onda audio viene trasformata in una in un’onda elettrica nel modo più fedele possibile.Il sistema digitale è un sistema che sfrutta dei segnali discreti, cioè determinati, in successione. Ne consegue che è la capacità di riprodurre dei segnali continui sotto forma di sequenze e di numeri, sotto forma di sequenze (nei computer si usano sequenze di 0 e 1).

Se vogliamo fare un esempio un po' più banale possiamo citare il processo per mandare una lettera a qualcuno.ù paragonandolo all’iter che si compie per mandare una mail. Questo paragone ci permette di capire il senso che può avere, avvalerci della nuova tecnologia. la tecnologia deve essere qualcosa che ci aiuta, ci favorisce, ci rende le operazioni più snelle e più pratiche e più rapide nello svolgimento. Il concetto di digitalizzazione in odontoiatria si lega al sistema Cad Cam. Uno strumento tecnologico che si usa in odontoiatria è il computer aided design, che usa dei software più o meno complicati per costruire modelli degli oggetti dei solidi a tutti gli effetti, per poi potenzialmente trasferirli a dei macchinari e a delle stampanti a controllo numerico. Questa è una tecnologia che ormai viene utilizzata in tantissime forme e formule e anche in odontoiatria ci sono delle applicazioni di questo tipo. Un’altro concetto importante è il concetto di scansione, che è cominciata con gli scanner a due dimensioni che ovviamente erano in grado di acquisire in modo ottico, una superficie. Questa immagine veniva poi assunta sotto forma digitale, con delle unità erano in pixel  e ricostruivano. Lo scanner 3D invece, è un sistema che utilizza lo stesso principio ma è in grado di acquisire la forma e il volume di un oggetto, piuttosto che dire una superficie.

Nell'arco del flusso digitale si usano degli scanner intra-orali, cioè degli apparecchi che sono in grado di rilevare un’impronta di elementi dentali in quelle strutture presenti all'interno del cavo orale. Questi device funzionano mediante la proiezione di una griglia luminosa (che può essere a luce strutturato o più frequentemente al laser) e poi con una telecamera particolare che cattura la distorsione che tale fascio subisce quando colpisce le superfici all'interno del cavo orale.
 

Questo testo è estratto dal nostro video-corso ECM FAD "Farnaci e cure: oggi" e ha come scopo quello di informare e permette di approfondire tematiche legate al corso.

Estratto della lezione del dott. Stefano Angeloni

Potrebbero interessarti anche...
Venerdì 29 Settembre

Disfagia e alimentazione - Parte 2

L'Organizzazione Mondiale della Sanità utilizza il BMI come un indicatore importante  per valutare se la persona è a ...